Questa settimana, ÉCU ha deciso di ritornare ai classici, dedicando uno spotlight a una delle più grandi attrici di sempre, la bellissima Ingrid Bergman.
Ingrid Bergman è nata il 29 agosto 1915 a Stoccolma in una famiglia di origine tedesco-svedese. Ingrid ha avuto un’infanzia difficile; sua madre è morta quando aveva solo tre anni e suo padre è deceduto quando Ingrid aveva tredici anni. Suo padre ha sempre voluto che diventasse una cantante lirica, ma Ingrid ha affermato in seguito di aver sempre  sognato di diventare un’attrice.
Nel 1932, Ingrid afferra la sua unica occasione per diventare un’attrice: una competizione al Teatro Drammatico Reale di Stoccolma, dove riesce ad ottenere, grazie alla sua straordinaria interpretazione, una borsa di studio per la scuola finanziata dallo Stato.
ibergmi001p1All’inizio della sua carriera, appare principalmente in produzioni svedesi, ma nel 1939 sfonda nel cinema internazionale con il remake del film svedese “Intermezzo”, che la rende famosa a Hollywood. Con questo film, Ingrid Bergman viene proclamata come l’ideale di femminilità americana, dal momento che combina insieme intelligenza e incredibile bellezza. Dopo aver preso parte al film “Dr. Jekyll and Mr. Hyde“ nel 1941,  viene scoperta da Dacid O.Selznick, il quale le offre un contratto di sette anni.
Ingrid Bergman detiene, dopo Katharine Hepburn, il secondo posto per aver vinto più Oscar (insieme a Mery Streep, Jack Nicholson, Daniel Day-Lewis e Walter Brennan). Ha ricevuto tre Oscar per il suo ruolo in “Gaslight” (1945), “Anastasia” (1956) e “Assassinio sull’Orient Express” (1975). Altri esempi di indimenticabili interpretazioni sono “Casablanca” (1942), “World War II” e il thriller di Alfred Hitchcock, “Notorious” (1946) in cui ha recitato accanto a Cary Grant.
Sfortunatamente, la sua vita privata non è stata tranquilla come la sua carriera di attrice. Il suo primo matrimonio con il dentista svedese, Petter Aron Lindström, si conclude con uno scandalo. Nel 1950, dopo dieci anni di successi in film americani, recita nel film italiano “Stromboli” di Roberto Rossellini con il quale ha una relazione. Il matrimonio con Rossellini la costringe a rimanere in Europa fino al 1956, quando riconquista i suo fan americani con la sua interpretazione in “Anastasia”. Dopo 5 anni di matrimonio la coppia divorzia nel 1957. Quindi, Ingrid sposa Lars Schmidt, un imprenditore di una florida compagnia di trasporti; tuttavia anche questo matrimonio finisce tristemente con un divorzio nel 1975.Ingrid-Bergman2
Grazie all’aiuto di Alan Burgess, nel 1980 Ingrid Bergman pubblica la sua biografia   intitolata “Ingrid Bergman: La mia storia“. Il libro è stato incoraggiato dai figli di Ingrid al fine di liberarsi dai pettegolezzi che circolavano sulla sua vita! Ingrid Bergman è morta di cancro al seno nel giorno del suo 67esimo compleanno a Londra.
È scontato dire che Ingrid Bergman è stata una star incredibile e che sarà sempre ricordata come una delle più grandi attrici di tutti i tempi! ÉCU la considera come una dei fondatori del grande cinema e speriamo che molti altri attrici e attori unici come Ingrid Bergman saranno capaci di muovere l’industria del cinema fino a tal punto!
Anna-Louisa Werner
Close
Go top UA-100342494-1